Come ti trasformo la 3Drag

Sezione dedicata alla stampante 3D realizzata da Futura Elettronica in collaborazione con Elettronica In.
Ulteriori informazioni su http://3dprint.elettronicain.it/
alil2096
Messaggi: 558
Iscritto il: 08/12/2014, 15:45
Occupazione: Studente
Home_Page: http://www.lillia.net
Compleanno: 13 set 1995
Città: Pasian di Prato
Prov.: UD

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da alil2096 » 21/05/2015, 19:42

E' stato un vero piacerti averti ispirato ;) è la stessa domanda che mi sono posto anche io, quella dei 4 punti..con 3 devo dire che mi trovo molto meglio ;) Anzi, se tra qualche tempo ti va di confrontare i due metodi, per vedere quale sia quello "migliore" ben venga ;)
Andrea
Visita il mio sito: http://www.lillia.net !
My Thingiverse:
http://www.thingiverse.com/alil2096/designs

Avatar utente
RobotEyes
Messaggi: 77
Iscritto il: 20/04/2015, 18:39
Occupazione: Condulente Informatico
Home_Page: http://
Prov.: TO
Contatta:

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da RobotEyes » 21/05/2015, 20:59

Bene....
Ti ringrazio ufficialmente e ti do credito della paternità dell'idea. ....
Dalle prime prove sono molto soddisfatto.
Ho sempre litigato con l'allineamento.
Ora lo faccio in 30 secondi.
Ho memorizzato su repetier le tre posizioni,
ed è veramente comodissimo.
Perché non ci ho pensato prima ???????

Mi sono anche reso conto di un errore che commettevo:
Posizionavo l'ugello sui 4 angoli e non sulle viti!
Questo rendeva ancora più interdipendenti le regolazioni.

Ciao.

EDIT 27/05/2015
-------------------------------------------------
Confermo, risultato eccezzionale.
non lo comparo nemmeno con la versione originale, non c'è storia!

Rispetto alle foto ho usato dadi autobloccanti invece del controdado,
ed ho anche aggiunto una rondella in nylon per azzerare gli attriti.

E' uno spettacolo
--------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------------------------
Robot Eyes Ltda
Belo Horizonte - Brasil
www.robot-eyes.com
------------------------------------------------------------------------------------------

Avatar utente
RobotEyes
Messaggi: 77
Iscritto il: 20/04/2015, 18:39
Occupazione: Condulente Informatico
Home_Page: http://
Prov.: TO
Contatta:

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da RobotEyes » 04/06/2015, 18:38

Sostituzione Hot End

Dati i problemi dell'Hot End originale, l'ho sostituito con quello di IeC.
Certo non è bello come quelli "industriali" (E3D etc.)
ma funziona mooooolto bene.
E' stabile, molto rapido (aggiornando il PID poi... va anche meglio)
Immagine

Ho scelto l'ugello da 0.3 e in una settimana di uso mi si è intasato 1 sola volta
(ma ha stampato quasi 1 Kg di PLA)
La qualità dell'oggetto è tutta diversa, anche se, sui pezzi ad alta risoluzione (layer 0.05),
si nota abbastanza poco, con layer da 0.2 è l'uniformità è migliorata.

Unico "difetto" se così si può dire, è che è massiccio e maschera l'aria in uscita dal Fan Duct;
dovrò ridisegnarlo per farlo lavorare sotto la "ciambella" del riscaldatore.

Appena mi arrivano le ventole da 30 mm, monto il raffreddamento e provo ABS e Nylon.
Ho appena comprato del Blue Tape 3M, per sopperire al piatto troppo freddo.

Dopo l'arrabbiatura per i malfunzionmenti, penso di modificare l'HE originale
raffreddando il PTFE, isolando la parte di fusione e rimontando il nozzle da 0.5...
per stampe "rapide".

Infine un'accessorio Molto molto importante: l'assistenza !
Davide è veramente una persona squisita e risponde sempre a tono ai miei dubbi.
A volte temo perfino di esagerare, non ha solo me come cliente a cui rispondere.

Cosa curiosa, con questo HE gli infill vengono meglio perchè si legano meglio alle pareti;
(vanno più vicini) non sò perchè, non vedo correlazioni, ma è un fatto.
------------------------------------------------------------------------------------------
Robot Eyes Ltda
Belo Horizonte - Brasil
www.robot-eyes.com
------------------------------------------------------------------------------------------

Avatar utente
RobotEyes
Messaggi: 77
Iscritto il: 20/04/2015, 18:39
Occupazione: Condulente Informatico
Home_Page: http://
Prov.: TO
Contatta:

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da RobotEyes » 17/06/2015, 18:12

Miglioramento asse Z
RobotEyes ha scritto: ..........
8) Miglioramento asse Z (Parzialmente Fatto)
Sostituzione della barra filettata M8 con altra estrusa in INOX e rettificata,
bloccaggio con cuscinetto anche in basso
In seguito verificherò l'opzione di passare alla barra TR10X2 o TR 8X1.5 (quasi introvabile)
..........
Ho iniziato a migliorare l'asse Z.
1° step : Sostituzione Barra filettata e chiocciola di trazione.
Ispirato dall'oggetto http://www.thingiverse.com/thing:166030

ImmagineImmagine
ho provato a stamparlo,
unica modifica un bassofondo per le viti di fissaggio per poter utilizzare le originali.

Immagine

Difficile stamparlo con la precisione necessaria, ma con limetta diamantata e carta seppia
ho ottenuto la precisione voluta.
Ho usato un dado in Nylon per ridurre l'attrito, ma temo che si usurerà molto presto, vedremo!

Nel montarlo ho notato che sia l'originale che il nuovo Z box tendevano a forzare
nella posizione alta........
Smontando il cuscinetto alto ho notato un disassamento di qualche mm,
sufficiente a far curvare la barra filettata.
Ci penso, e mi salta all'occhio l'ovvio : una retta passa per 2 punti
il terzo deve essere allineato con precisione assoluta (quasi impossibile)
(Stesso discorso del piano per tre punti e non quattro.)
Ho tolto il cuscinetto superiore e tutto corre mooooolto più liscio,
anche il rumore è quasi nullo.

Immagine

Inconveniente (ovvio che ci sia) :
Tutto il carico grava sul giunto elastico e sul motore.
Opzione A)
Montare un cuscinetto reggispinta in alto che regga il carico assiale
lasciando al motore il solo carico tangenziale (il suo mestiere)
il reggispinta deve però permettere all'asse di sbandierare
credo di averne visti sul catalogo SKF, cercherò.
Opzione B)
Montare il cuscinetto standard (o reggispinta, che è meglio) appena
sopra il motore, così è molto più facile allinearlo e lasciare la parte alta
libera come ora...

Risultati
Sono passato da questo evidente wobblig passo 1.25 :
Immagine

a questo:
Immagine

Da considerare che la stampa della seconda figura è di qualità
bassa (layer 0.25, ugello 0.3) quindi la zigrinatura è a passo 0.25
ma la precisione verticale è quasi perfetta.

Questo è lo stato dell'arte attuale, ma continuo a lavorarci
Ultima modifica di RobotEyes il 14/08/2015, 15:04, modificato 2 volte in totale.
------------------------------------------------------------------------------------------
Robot Eyes Ltda
Belo Horizonte - Brasil
www.robot-eyes.com
------------------------------------------------------------------------------------------

immaginaecrea
Messaggi: 133
Iscritto il: 26/11/2014, 18:35
Occupazione: Maker
Home_Page: http://www.immaginaecrea.it
Compleanno: 01 giu 1961
Città: Bologna
Prov.: BO

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da immaginaecrea » 17/06/2015, 23:05

sei un bel matto....... :mrgreen: .... ma bello lucido..... :lol:

Avatar utente
RobotEyes
Messaggi: 77
Iscritto il: 20/04/2015, 18:39
Occupazione: Condulente Informatico
Home_Page: http://
Prov.: TO
Contatta:

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da RobotEyes » 10/08/2015, 11:28

Studio sul Backlash e
Ultimate ZBox


Dopo un certo periodo ho ripreso gli studi sull'evoluzione della 3Drag.
Innanzitutto il Backlash che (oltre ad essere un film) sul dizionario di meccanica è:
"reazione tra filetti non perfettamente accoppiati in un meccanismo",
ovvero il gioco del dado sulla madrevite.
Normalmente ciò è vero sugli azionamenti non sottoposti a forze, ovvero:
Se uso una madrevite orizzontale con una chiocciola che trascina un carrelleo (carrello del tornio)
nellla parte inliziale della rotazione la madrevite semplicemente sposta la parete di appoggio da un lato all'altro del pane
di una distanza pari al gioco interno (che DEVE esserci, sennò grippa)
Normalmente si risolve con due chiocciole (dadi) caricati con una molla o altro sistema idoneo,
in una direzione lavora un lato del primo dado, nella direzione opposta l'altro lato del secondo.
MA noi abbiamo un asse verticale e la legge di Newton ci aiuta (molto) perchè sia in salita che in discesa
appoggerà SEMPRE lo stesso lato.

Ma cosa succede allora?
Poichè una retta (la barra filettata) passa per due punti, ma noi ne abbiamo tre;
ed è praticamente impossibile allineare il cuscinetto superiore, la chiocciola ed il motore.
Onde evitae di curvare la barra, la zbox ha un gioco XY.
Meccanicamente è difficile costruire un sistema semplice che abbia un gioco in X e Y ma non combinato (rotazione).
Nell'ultimo post ho mostrato come ho realizzato un sistema abbastanza buono, ma NON PERFETTO.
Per poter scorrere, dado e cassetto devono avere qualche centesimo di gioco e....
all'inizio della rotazione un cassetto ruota dentro l'altro e si "mangia" qualche decimo di grado.

Portando l'estrusore in posizione in salita o in discesa ho notato una differenza di alcuni centesimi

Poichè uso lo Zlift tra un layer ed il successivo, la cosa non mi da nessun danno
(arrivo alla quota SEMRE dallo stesso lato e quindi niente Back)
Comunque questo errore mi infastidisce ed ho progettato la
Ultimate ZBox
Basata sempre sul sistema a cassetti,
ma con movimento su sfere e lardoni regolabili per portare a ZERO i giochi meccanici.
Ecco la base di progetto
Immagine

Appena realizzato lo pubblicherò !
------------------------------------------------------------------------------------------
Robot Eyes Ltda
Belo Horizonte - Brasil
www.robot-eyes.com
------------------------------------------------------------------------------------------

berticus
Messaggi: 144
Iscritto il: 12/02/2014, 22:22
Home_Page: http://
Commento: appassionato di meccanica, elettronica ed ottica
Compleanno: 0- 0-1975

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da berticus » 10/08/2015, 13:12

Ciao,
Non fa una piga ma...... Mi hai fatto venire una nuova idea molto piu' semplice.
Perche' non usare due disaccopiatori uno in alto e uno in basso della vite?

Dovrebbe funzionare...... Appena torno dalle ferie provo. Dovrei riuscere a togliere completamente il wobble.... Anche se il mio problema attuale e' a malapena percettibile siamo nell'ordine dei centesimi.

Tienici aggiornato.

Berticus

Avatar utente
RobotEyes
Messaggi: 77
Iscritto il: 20/04/2015, 18:39
Occupazione: Condulente Informatico
Home_Page: http://
Prov.: TO
Contatta:

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da RobotEyes » 10/08/2015, 14:36

Avevo pensato ai disaccoppiatori,
per la precisione ai cosiddetti "Spider Coupler", ma non ne ho trovarti che reggano un carico in trazione
bisognerebbe metterne due, uno sopra che tiene solo l'asse dritto (forse non serve neppure)
ed uno sotto, tra asse e motore, appoggiato ad un reggispinta.
es: http://it.rs-online.com/web/p/giunti-di ... o/4231832/

A questo punto va bene anche lo ZBox originale ma con il dado bloccato (incollato) nella sua sede.

La mia perplessità, solo teorica peraltro, è che il materiale di accoppiamento è elastico,
e sicuramente genera errori transitori nei movimenti veloci (quando si comprime e decomprime)
ma è anche vero che sull'asse Z questo non dovrebbe dare problemi.

I disaccoppiatori con la croce di materiale rigido, per mia esperienza,
si consumano molto in fretta, generando un backlash,
quindi bisognerebbe cambiare la croce spesso.
Poi, quelli di buona qualità, costano molte decine di euro.

In realtà, togliendo il cuscinetto superiore e usando ZLift al cambio layer
ho ridotto il wobble a livelli perfettamente tollerabili.

Quando riuscirò a montare il cuscinetto reggispinta basculante dovrei aver raggiunto il massimo fattibile
con la meccanica.

A generare i problemi, ora, è il braccio dell'estrusore piuttosto instabile
(spero risolvibile con un doppio asse Z)
e la struttura a piatto mobile che genera vibrazioni notevoli con pezzi alti;
e questo non è risolvibile.

Ciao
------------------------------------------------------------------------------------------
Robot Eyes Ltda
Belo Horizonte - Brasil
www.robot-eyes.com
------------------------------------------------------------------------------------------

Avatar utente
RobotEyes
Messaggi: 77
Iscritto il: 20/04/2015, 18:39
Occupazione: Condulente Informatico
Home_Page: http://
Prov.: TO
Contatta:

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da RobotEyes » 12/08/2015, 11:11

Abbandono !!!
Dopo un po di prove e lavori ho deciso che, per quello che voglio io,
e cioè altissima precisione, la struttura della 3DRag è carente di principio.
Per cui ho deciso di costruirne una mia, vagamente ispirata alla Ultimaker 2
(pare sia la migliore sul mercato non pro),
Ovvero con movimenti X-Y in testa (magari CoreXY) motori ad alta coppia,
piatto discendente e.... volume 400x400x400.
E destinare gli ultimi acquisti (Viti trapezoidali, motori 400 passi, RAMPS, Display etc)
alla nuova macchina.
Di questa, però scriverò in un prossimo post, dopo aver abbozzato bene il progetto.
Sulla 3dRag voglio solo modificare almeno 1 asse (portarla a 200x400) ed usarla per il FilaFlex,
poi magari cose minori come l'illuminazione LED integrata (ora è aggiunta) e poche cose,
ma nulla di SOSTANZIALE.
------------------------------------------------------------------------------------------
Robot Eyes Ltda
Belo Horizonte - Brasil
www.robot-eyes.com
------------------------------------------------------------------------------------------

berticus
Messaggi: 144
Iscritto il: 12/02/2014, 22:22
Home_Page: http://
Commento: appassionato di meccanica, elettronica ed ottica
Compleanno: 0- 0-1975

Re: Come ti trasformo la 3Drag

Messaggio da berticus » 12/08/2015, 12:00

Qundo hai iniziato questo post eri lancitissimo.... Purtroppo per esperienza ti dico che o hai una offina di precisione o devi adottare soluzioni piu semplici e assolutamente precise. Ti posso garantire che la 3drag modificata stampa a livello della ultimaker prove fatte e confrontate. Si puo' fare molto con una semplice trapezoidale. Io non getterei la spugna relegandola a stampante di serie b. ;)

Rispondi