Piatto mk2b

Sezione dedicata alla stampante 3D realizzata da Futura Elettronica in collaborazione con Elettronica In.
Ulteriori informazioni su http://3dprint.elettronicain.it/
Rispondi
Doego
Messaggi: 14
Iscritto il: 17/01/2016, 18:59
Home_Page: http://

Piatto mk2b

Messaggio da Doego » 04/05/2016, 21:01

Ciao a tutti!
Ho comprato un piatto mk2b, un alimentatore ed ora sono qui che li guardo....
Ovviamente avevo sottovalutato alcuni aspetti, per cui son qui a chiedere come avete fatto voi...
Come adattare struttura originale per il piatto mk2b?
Che Ntc ci va?
Lo schema di Alefusi é ancora in giro? (Ieri mentre giravo per il sito ho trovato un post, ma non visualizzavo lo schema)
Che fare con i cavi del piatto standard? Stacco tutto o lascio lí?
Grazie a tutti per gli spunti!

pes
Messaggi: 63
Iscritto il: 13/12/2010, 10:18
Home_Page: http://

Re: Piatto mk2b

Messaggio da pes » 06/05/2016, 12:29

Ciao.
Se guardi il post viewtopic.php?f=67&t=66881 potrai vedere che anche io ho effettuato la modifica qualche tempo fa.
Ti dico come ho fatto la modifica io, anche se ci sono diversi metodi.
Il piatto mk2b hai i fori di fissaggio larghi rispetto a quelli della piastra della 3drag. Ho quindi smontato la piastra ed ho rifatto i fori. Sono al limite del bordo ma ci stanno.
Il sensore della temperatura l'ho acquistato insieme al piatto. L'ho fissato alla mk2b con del nastro ad alta temperatura in maniera che la punta esca e stia pari al forellino presente al centro.
Ho poi messo un paio di strati 3mm di sughero tra la mk2b e il supporto in alluminio. Infine ho fissato con delle viti e bullone autobloccante, senza stringere troppo per non deformare la piastra.
Sopra a tutto ho poi messo un vetro temperato, fissandolo con le mollette nere.
Per il collegamento elettrico ho utilizzato la scheda che vende Alefusi, così non ho dovuto modificare il firmware. Ho inoltre cambiato l'alimentatore perchè ritengo che quello originale non sia adeguato. Idem per il filo alimentazione.
Sono molto soddisfatto della modifica. Non l'ho ancora sfruttata per l'abs ma già vedere che arriva 50 gradi in pochi secondi è una grossa soddisfazione.

Doego
Messaggi: 14
Iscritto il: 17/01/2016, 18:59
Home_Page: http://

Re: Piatto mk2b

Messaggio da Doego » 06/05/2016, 16:01

Grazie! Proprio quello che mi serviva....
Alefusi, purtroppo, non ha più lo shop attivo e quindi devo farmi una schedina e cercavo lo schema ....
Dei collegamenti vecchi che ne hai fatto?

pes
Messaggi: 63
Iscritto il: 13/12/2010, 10:18
Home_Page: http://

Re: Piatto mk2b

Messaggio da pes » 06/05/2016, 16:39

Prova a contattarlo per mail, è facile che ti risponda. Lo schema, in un thread di questo forum, ricordo che è presente ma uno dei componenti è parecchio difficile da trovare. Magari può essere sostituito da uno più facilmente reperibile ma le mie conoscenze in elettronica sono molto limitate....
I vecchi collegamenti non li elimini, sono solo da modificare.
Per quanto riguarda il sensore per la temperatura rimane tutto invariato, semplicemente scolleghi i due fili del vecchio e colleghi i due fili del nuovo.
Per il piatto invece ho sostituito il cavo a piattina vecchio che del cavo più grosso in silicone. I collegamenti sono molto semplici: sulla scheda di alefusi sono presenti tre morsettiere (da due pin ognuna); in una ci va l'alimentatore, in una ci va l'uscita della scheda (quella che attualmente da te va al piatto), e nell'ultima ci va il piatto.
E' tutto molto semplice ed intuitivo.
Io per comodità ho fissato una morsettiera a mammut con una staffa sul supporto in alluminio, così se voglio smontare il piatto per manutenzione sono agevolato nel scollegare i fili.

Doego
Messaggi: 14
Iscritto il: 17/01/2016, 18:59
Home_Page: http://

Re: Piatto mk2b

Messaggio da Doego » 06/05/2016, 17:12

Ottimo.
Grazie!

Mic
Messaggi: 140
Iscritto il: 25/02/2016, 21:50
Home_Page: http://
Località: Vicenza

Re: Piatto mk2b

Messaggio da Mic » 07/05/2016, 8:23

Oppure metti un relè, io ho optato per questa soluzione anche perché avevo già tutto comodo e quindi a costo zero.
Dove attualmente è collegato il piatto ci colleghi la bobina di un relè e con il suo contatto interrompi l'alimentazione del piatto che avrai reso indipendente tramite un'alimentazione dedicata.
Con una basettina millefori (ma puoi anche farne a meno) ci metti il relè, un diodo di ricircolo e l'eventuale resistenza nel caso ad esempio tu usassi un relè a 12v (circa 100ohm, dipende dalla corrente assorbita).
Durante il funzionamento senti il clic del relè che si accende e spegne e questo può piacere o dar fastidio.
3DRag ver.1.2 kit___Hot-end E3DV6 Titan Aero___Barra TR by Lillia___Cinghie gt2 - 20___Drivers 4 x DRV8825___Power bed 35Vac with relè___Glassplate 3mm
Sw Linux/Ubuntu 16.04 - KISSlicer 1.6.2 - Repetier Host 2.0.1

Mic
Messaggi: 140
Iscritto il: 25/02/2016, 21:50
Home_Page: http://
Località: Vicenza

Re: Piatto mk2b

Messaggio da Mic » 07/05/2016, 11:38

3DRag ver.1.2 kit___Hot-end E3DV6 Titan Aero___Barra TR by Lillia___Cinghie gt2 - 20___Drivers 4 x DRV8825___Power bed 35Vac with relè___Glassplate 3mm
Sw Linux/Ubuntu 16.04 - KISSlicer 1.6.2 - Repetier Host 2.0.1

Doego
Messaggi: 14
Iscritto il: 17/01/2016, 18:59
Home_Page: http://

Re: Piatto mk2b

Messaggio da Doego » 07/05/2016, 22:39

Wow ....

Rispondi