Estrusore e piatto 3Drag

Sezione dedicata alla stampante 3D realizzata da Futura Elettronica in collaborazione con Elettronica In.
Ulteriori informazioni su http://3dprint.elettronicain.it/
Rispondi
Taglio
Messaggi: 4
Iscritto il: 16/02/2017, 11:21
Home_Page: http://

Estrusore e piatto 3Drag

Messaggio da Taglio » 16/02/2017, 11:28

Ciao a tutti, recentemente ho acquistato e montato una 3Drag v. 1.2. Questa è la mia prima esperienza con una stampante 3D, ho avuto esperienze con stampanti di miei amici o università ma non ne ho mai posseduta ne montata una. Alla fine del montaggio mi sono accorto di due problemi:
1. Il sensore del piatto riscaldato sembra difettoso, a volte segna la temperatura giusta, a volte schizza a 700/800°C e non capisco perchè, ho provato con un tester e la resistenza ai capi dell'NTC risulta essere 2 ohm, che credo sia un po' poco. Però volendo testare la stampante ho scollegato semplicemente i cavi dell'NTC dalla scheda e ho provato a metterla in funzione.
2. Il secondo problema l'ho avuto a questo punto: funziona tutto, il piatto si muove in maniera liscia e tutto funziona alla perfezione, l'unico problema è che l'estrusore non rilascia praticamente materiale, se dai comandi manuali lo faccio io esce senza problemi, ma se carico un stl non esce nulla o quasi.
Consigli?

Avatar utente
Futura01
Messaggi: 407
Iscritto il: 04/11/2009, 11:25

Re: Estrusore e piatto 3Drag

Messaggio da Futura01 » 16/02/2017, 12:24

Buongiorno, riguardo il suo primo problema, probabilmente è stato piegato un po il piatto in prossimità del sensore, magari perché l'estrusore è sceso troppo facendo forza in prossimità del sensore piegando il piatto e di conseguenza il sensore. In questo caso potrebbe dare una giusta temperatura ambiente ma scaldandosi verrà sfalsata come nel suo caso.
Seconda possibilità invece riguarda una qualche connessione legata al sensore, che durante la fase di riscaldamento, manda in crisi il sensore come se fosse in corto circuito. Se questa fosse l'ipotesi, dovrebbe solo verificare che nei punti di saldatura del sensore (cablaggio incluso) non ci siano punti in cui le saldature dei due fili potrebbero entrare a contatto tra loro, devono essere insomma tutte isolate.
Riguardo il secondo problema, come le esce manualmente deve anche uscirle in modo automatico, pertanto visto che la differenza tra le due modalità sta nella velocità e quantità di filo estrusa, le consiglio di verificare la distanza tra i due ingranaggi. Ovvero in assenza di filo dovrebbero avere un certo gioco tra loro, quindi se necessario regoli di nuovo e verifichi che il dado M13 che tiene la vite di trascinamento sia allentato a dovere per permettere la rotazione fluida dell'ingranaggio grosso.

Taglio
Messaggi: 4
Iscritto il: 16/02/2017, 11:21
Home_Page: http://

Re: Estrusore e piatto 3Drag

Messaggio da Taglio » 18/02/2017, 12:08

Grazie mille ho risolto i problemi: per il sensore del piatto ho notato che probabilmente a causa di saldature male eseguite entravano in contatto con la parte metallica del piatto, per quanto riguarda invece il rilascio di PLA ho risolto allentando leggermente il dado M13

Avatar utente
Futura01
Messaggi: 407
Iscritto il: 04/11/2009, 11:25

Re: Estrusore e piatto 3Drag

Messaggio da Futura01 » 20/02/2017, 10:08

Taglio ha scritto:Grazie mille ho risolto i problemi: per il sensore del piatto ho notato che probabilmente a causa di saldature male eseguite entravano in contatto con la parte metallica del piatto, per quanto riguarda invece il rilascio di PLA ho risolto allentando leggermente il dado M13
Perfetto! mi fa piacere che sia riuscito a risolvere i problemi indicati

Rispondi