[CNC INFO] Prime impressioni

Forum dedicato al mondo CNC
cncdino
Messaggi: 25
Iscritto il: 13/09/2018, 8:05
Occupazione: insegnante
Home_Page: http://
Città: palermo

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da cncdino » 22/10/2018, 16:07

Ciao Call_Me_Vi, grazie per la risposta e scusa per il ritardo della mia. Ho dovuto anche io sospendere la sperimentazione per problemi contingenti.

Riguardo alla tua risposta:
hai provato a cercare in MACH l'opzione di configurazione dei microstep e a modificare tale valore in 1/8?
pensavo che l'unico punto su cui agire in Mach3 fosse (in Ports and Pins Config) lo 'Step per' che come ti ho gia detto in un precedente post l'ho settato a 1280 (200*8/1.25) cercando di rispettare quanto definito nell'articolo di Elettronica in riferimento alla CNC.

Sinceramente non so se esiste qualche altro parametro da fissare in Mach3. Nell'articolo non se ne fa mensione.

Ad ogni modo, per uniformarmi a quanto suggerito nei vari post del Forum, ho acquistato la scheda addattatrice da LPT ad USB.
In questo modo spero di bypassare le problematiche riguardanti il MACH3 e di avere maggiori suggerimenti dal Forum.

Spero che la scelta sia risolutiva, altrimenti non saprei come risolvere il problema.
Ancora comunque non l'ho montata nel case.

Non so se esiste un servizio di 'Help' da parte di Futura Elettronica a cui eventualmente riferirmi per comprendere se esiste una problematica Hardware nel controller o nella meccanica. Tu ne sai qualcosa ?

Grazie dell'interessamento e dei consigli.
Dino

Call_Me_Vi
Messaggi: 83
Iscritto il: 13/09/2017, 22:20
Cod. abbonamento Elettronica In: 8743B
Occupazione: Ing. Elettronico
Home_Page: http://www.vincenzogermano.com/

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da Call_Me_Vi » 19/11/2018, 13:45

cncdino ha scritto:
22/10/2018, 16:07

Non so se esiste un servizio di 'Help' da parte di Futura Elettronica a cui eventualmente riferirmi per comprendere se esiste una problematica Hardware nel controller o nella meccanica. Tu ne sai qualcosa?
Ciao Dino,
Continua a scrivere tutti i tuoi dubbi e problematiche nel forum come stai facendo, cercheremo di risolverle tutte!!! ;)

giovi27
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/12/2018, 20:24
Home_Page: http://

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da giovi27 » 21/12/2018, 20:37

Ciao a tutti, cercando su internet mi sono imbattuto in questa discussione e avrei alcune cose da chiedere. Premesso che ho realizzato la cnc proposta da futura, solo per la meccanica e con elettronica fatta da me con arduino e controller grbl. Ho iniziato ha fare le prime fresare. Detto ciò vorrei chiedervi:
- È possibile che in tutte le fresare che ho fatto, durante l'incisione la fresa a V mangia letteralmente la mia pista?
I bulini che ho utilizzato sono:
*0.1 30 gradi pessimo (oltre a mangiare la pista a sollevato lo strato di rame
*0.1 90 gradi meglio ma mangia la pista
*0.1 25 gradi buono ma mangia la pista
- possibile che per ogni test di fresata la punta del mio bulino si consuma? Ci vuole un bulino per ogni pcb??😂😂
- quando settate flatcam non bisogna tener conto che la fresa e conica e quindi la profondità di incisoone, angolo e larghezza del taglio in superficie sono legate tra loro?
- voi a che dimensione minima di piste siete arrivati?? Io non riesco ad andare sotto il mm....

Scusate le mille domande ma davvero non so cosa sbaglio..... Soprattutto per l'usura continua dei bulini.... 🙁🙁🙁

menniti
Messaggi: 42
Iscritto il: 24/08/2010, 0:18
Cod. abbonamento Elettronica In: 4872B
Occupazione: Professore Informatica
Home_Page: http://www.michelemenniti.it
Città: Lamezia Terme
Prov.: CZ

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da menniti » 22/12/2018, 11:04

Ciao, personalmente mi suona strano un bulino con angolo di taglio a 90°, almeno per l'uso con i PCB in rame. Io uso 0.1 10°, 0.2 20°, 0.3 e 0.4 20°, roba comprata su Amazon a circa 1 € al pezzo, e se non commetto errori ci faccio diverse incisioni con ognuno.
Il segreto per avere buoni risultati consiste nel corretto settaggio di flatcam, nel corretto rilevamento dello 0 di Z e soprattutto nell'operazione di rilevamento dell'heightmap, nel programma Candle.
Nel flatcam ovviamente devi dichiarare il bulino che usi, la profondità di incisione deve essere tra 0,05 e 0,08 mm massimo, la velocità di spostamento la mantengo sui 65 mm/sec.
Lo zero in Candle lo ricavo manualmente facendo scendere il bulino a motore acceso a piccoli passi, con molta pazienza, fino a sentire il contatto, ma ora voglio studiare un semplice sistema con una batteria, una resistenza ed un led ed il cavo che uso per l'heightmap, in modo da percepire l'istante del contatto senza intaccare il rame del PCB.
A quel punto ti ricavi la mappa del PCB e vedrai che otterrai incisioni perfette e senza rompere i bulini, non ricordo quale sia stato lo spessore minimo delle piste ma sicuramente ho tracciato senza problemi piste da 12/16 mils, cioè da 0,3-0,4 mm.

giovi27
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/12/2018, 20:24
Home_Page: http://

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da giovi27 » 22/12/2018, 13:00

Ciao Intanto grazie per la risposta, Sì su Amazon ho acquistato dei bulini da 90 gradi sono questi:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B077C1JBW ... UTF8&psc=1

Per quanto riguarda il flat cam inserisco i parametri del bulino ma relativamente solo alla larghezza della punta del utensile in quanto non mi fa specificare l'angolo del bulino ho altri parametri. La profondità di discesa del bulino lo stabilisco io come 0,05 ma in superficie in realtà l'incisione sarà più larga essendo il bulino a V. Per quanto riguarda il settaggio di Zeta lo effettua con la sonda per determinare esattamente dove inizia la mia basetta. Per quanto riguarda il programma che mi hai specificato Onestamente non lo conosco io utilizzo Eagle per il CAD poi passo a flat Cam per generare il G code e successivamente come software per gestire la macchina e gli incisione utilizzo Universal G sender code.
È possibile che in flat cam non posso definire la forma del mio bulino ma soltanto la larghezza della punta? Grazie 😊😊😊

menniti
Messaggi: 42
Iscritto il: 24/08/2010, 0:18
Cod. abbonamento Elettronica In: 4872B
Occupazione: Professore Informatica
Home_Page: http://www.michelemenniti.it
Città: Lamezia Terme
Prov.: CZ

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da menniti » 22/12/2018, 22:19

Il software Candle, che ti consiglio di scaricare (devi solo vedere quale versione va bene con il firmware grbl che stai usando), permette di specificare l'angolo di taglio del bulino (effettivamente il flatcam non prevede questo parametro) e di creare l'heightmap, anche se, visto che parli di "sonda per lo zero di Z" immagino che anche il software che usi (Universal G sender code) abbia anche questa opzione; se così fosse devi assolutamente usarla.
Comunque per curiosità puoi mettere un link per vedere che tipi di bulini usi, anche quello con angolo di 90°?

giovi27
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/12/2018, 20:24
Home_Page: http://

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da giovi27 » 23/12/2018, 23:07

ciao scusa il ritardo nella risposta ma qui tra feste e regali è un caos! :D :D :D
allora ho scaricato Candle (che poi a dirti la verità, tra la miriade di software che ho provato prima di arrivare a UGcode Sender mi è passato sotto anche questo in passato), comunque per venire a noi... non capisco come fai a settare l'angolo di taglio del bulino in candle????
Scusa la mia ignoranza, ma candle non è un programma per gestire la cnc? in altri termini il software a cui gli si da in pasto il gcode e che traduce tale codice in movimenti meccanici? se carico il gcode in candle come faccio a settare i parametri del bulino che dovrebbero essere già definiti a monte? da un programma CAM (il nostro carissimo FlatCAM......
Potresti spigarmi come fai?

per quanto riguarda i bulini a 90° ti avevo messo un link al post precedente che ti riporto di seguito:

https://www.amazon.it/gp/product/B077C1 ... UTF8&psc=1

le altre tipologie di bulino che uso sono le seguenti:

https://www.amazon.it/gp/product/B0758C ... UTF8&psc=1

https://www.amazon.it/gp/product/B077BT ... UTF8&psc=1

Per ultimo, si per azzerare l'asse zeta utilizzo il comando PROBE in UGcode Sender, collegando appunto una sonda alla porta analogica A5 di arduino che ferma la discesa dell'asse Z non appena viene rilevato la chiusura del circuito, quindi resetto lo zero macchina e faccio partire il lavoro.
L'heightmap che qui viene definito autolevel è una funzione che è stata aggiunta da poco al programma che utilizzo e devo ancora capire bene come funziona ma lo farò presto. detto ciò secondo te, il problema che riscontro io nel consumare le piste durante la fresatura, possono davvero dipendere da un heightmap mancante?? ed inoltre questo potrebbe essere il motivo per cui mangio frese come fossero tortellini??? per me manca qualcosa....

giovi27
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/12/2018, 20:24
Home_Page: http://

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da giovi27 » 25/12/2018, 22:55

ciao scusa per il ritardo, avevo risposto con un altro post.. ma non capisco il perchè non mi è stato pubblicato.
comunque il programma che mi suggerisci (che ho scaricato) in effetto mi era già passato sotto mano... però ho due dubbi fondamentali:

1) quando setto i parametri del tool in tool mode io seleziono;
TYPE: conic,
ANGLE: angolo della mio bulino ma bisogna mettere l'angolo riportato sulla scheda del bulino o va diviso a metà?
DIAMETER: è il diametro della punta del mio bulino (0.1 mm)
LENGTH: ???? mi perdo... devo mettere l'altezza del bulino intero compreso il codolo oppure solo della parte con tagliente???

2) se Candle è un software per gestire la macchia, ovvero tradurre un codice in movimenti fisici, partendo da un file generato ad esempio da flatcam, come fa candle a modificare il gcode una volta impostati i parametri del tool? questa operazione non dovrebbe essere fatta dal software cam integralmente?

per quanto riguarda i bulini che uso io, nella mia precedente risposta c'è un collegamento (https://www.amazon.it/gp/product/B077C1 ... ITHV&psc=1) ad amazon dove mostra i bulini a 90°, ho provato a inserire i link nella riposta precedente ma a quanto pare non mi permette di inserirli.
aspetto tue notizie e intanto ti auguro un buon Natale.
:D

menniti
Messaggi: 42
Iscritto il: 24/08/2010, 0:18
Cod. abbonamento Elettronica In: 4872B
Occupazione: Professore Informatica
Home_Page: http://www.michelemenniti.it
Città: Lamezia Terme
Prov.: CZ

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da menniti » 26/12/2018, 9:45

1) La lunghezza credo riguardi la parte conica della punta, ma considerando che scendi al massimo di 0,08 nell'incisione dubito fortemente serva a qualcosa per l'uso che ne facciamo noi, io l'ho sempre lasciata a 30; sicuramente non incide in alcun modo sullo Z, quindi credo torni utile nei casi in cui la profondità di incisione sia elevata, come quando si lavora il legno, per esempio;
il tipo è conico, il diametro è quello della punta, l'angolo è quello del bulino e non diviso a metà (perché poi??)
2) Candle non è solo un semplice "interprete", lo prova il fatto che la funzione heightmap aggiunge o toglie valori alla profondità di incisione fissata nel Flatcam; inoltre appena esci dal setting dovresti riuscire a notare che viene subito generata una stringa in gcode in base a ciò che hai impostato.

Per quanto riguarda l'angolo di incisione, sinceramente penso che, sempre in funzione della pochissima profondità di incisione, non abbia molta incidenza nel taglio, infatti non so davvero quando possa allargarsi la punta del bulino ad una distanza di 80 µm; forse una differenza minima si noterà con quella da 90°, che io francamente non userei, ma la conferma la dai tu stesso con le tue prove quando affermi che quasi hai ottenuto risultati migliori con la 90° rispetto a quella con angolo inferiore, seppur pessimi in ogni caso. Come dicevo prima sono parametri che hanno il loro peso, ed anche notevole, nei tagli in profondità. Invece si vede subito ad occhio nudo la differenza, quando usi una punta da 0.1 mm o da 0.2 mm.

In base alla mia esperienza, se vuoi vedere risultati eccellenti, devi avere la meccanica montata alla perfezione; p.es. attenzione ai grani che stringono le boccole ai perni dei motori ed alle viti senza fine; nel primo caso uno dei due deve bloccare perfettamente la parte piatta dell'asse, nel secondo caso, se non entrano perfettamente da entrambi i lati nella filettatura della vite senza fine, gli assi fanno movimenti disordinati, inoltre i grani tenderanno a svitarsi; altra cosa fondamentale è la solidità del piano sul quale opera la CNC, deve essere estremamente pesante e stabile altrimenti le vibrazioni la faranno da padrone; tutte le parti in movimento devono essere oliate benissimo e costantemente; recentemente ho scoperto che perfino la parte conica del mandrino deve essere lubrificata con spray tipo Svitol, se non la usi per un po' di tempo, altrimenti, per quanto tu la possa stringere la punta farà effetto "bifide", ossia facendo partire il motore la vedrai doppia, con tutto quello che ne consegue. Infine, per quanto possa essere perfetta la meccanica e di qualità il PCB, più è grande la superficie da incidere e maggiori saranno i dislivelli trai vari punti del PCB stesso, quindi la funzione heightmap è indispensabile, naturalmente il firmware che hai installato su Arduino deve essere predisposto per la sonda. Io, per PCB con piste di grandi dimensioni (>= 20mils, circa ½mm) setto un punto ogni mezzo centimetro, sia su X che su Z, arrotondato per eccesso (p.es. su 3.2 cm imposto 7 punti) e l'interpolazione a 50x50; invece per piccoli circuiti in SMD con piste <= 16 mils setto due punti ogni mezzo centimetro e interpolazione 100x100. La profondità di incisione la fisso nel Flatcam a 0.08mm, con valori inferiori finora ho dovuto sempre ritoccare i tagli con un taglierino; credo che creando dei supporti migliori (più rigidi) per il PCB potrei scendere anche a 0.05mm, migliorando la qualità delle piazzole SMD, ma francamente non ho così tanto tempo da dedicare alla CNC, mi faccio bastare i risultati attuali.
Ribadisco però ciò che ho affermato in altra sede, anche se ottengo risultati molto buoni, per l'SMD preferisco ancora il metodo chimico con il toner transfer, perché mi dà risultati più precisi avendo una risoluzione migliore rispetto agli 0.1 mm del bulino, senza dimenticare l'incidenza negativa dei motori passo-passo, che si traduce spesso nell'ottenere le piazzole di saldatura degli integrati più piccole di quando siano previste dalle lib dell'Eagle; la cosa ha un'influenza relativa nei SOIC, ma i TSSOP possono risultare davvero difficili da saldare.
In ultimo un paio di giorni fa ho sperimentato con successo il mio microcircuito di rilevamento manuale dello zero di Z, un paio di cavetti a coccodrillo, due batterie AAA in serie, una resistenza ed un LED, ora localizzo lo zero di origine con una precisione di 0.01 mm.
Buon Natale fatto anche a te.

giovi27
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/12/2018, 20:24
Home_Page: http://

Re: [CNC INFO] Prime impressioni

Messaggio da giovi27 » 28/12/2018, 17:35

Ciao grazie per la spiegazione almeno ho da dove iniziare, sto facendo un pò di prove mi è venuto un dubbio.
quando faccio l'heightmap, bisogna comunque azzerare la macchina tramite sonda?
Mi spiego..
quando devo fresare un pcb la mia procedura è:
- carico il file del pcb
- azzero la macchina lungo x e y
- azzero l'asse z con il comando sonda
- entro nell'editor per costruire l'heightmap e setto i parametri come mi hai detto tu (al momento ho impostato per un pcb di 2,80x2,80 cm, una griglia 6x6 e interpolazione 100x100
- dopo aver fatto l'analisi, torno alla pagina di lavoro e metto il flag in use heightmap
- lancio il lavoro
confermi?
oppure bisogna azzerare nuovamente l'asse z???
Grazie ;)

Rispondi